a

 
banner 25 marzo

 


Mercoledì 02 Febbraio 2011 13:17

Blitz in Rettorato contro l’Università-azienda

Oggi verso le 13 alcune decine di studenti del Laboratorio Autoriforma, una delle esperienze nate all’interno delle mobilitazioni dell’autunno, hanno fatto irruzione in Rettorato. Continua il percorso di opposizione alla riforma Gelmini e di costruzione di una università altra, nel giorno in cui in Fiera si teneva l’Alma Orienta, la “festa” delle aziende che incontrano gli studenti universitari per offrirgli lavori precari e sottopagati. Principale motivo del blitz era la consegna di un documento al rettore Dionigi in cui si…
Sabato 29 Gennaio 2011 15:47

Bazzano-Savignano: no al bitumificio

Pubblichiamo un intervista rilasciata dai comitati "no cave", in merito al ricorso fatto al TAR dell'Emilia Romagna, concluso con la sospensione e l'annullamento delle autorizzazione per l'avvio dell' impianto di bitume e catrame, nelle terre di Magazzino di Savignano sul Panaro. «Perchè - spiega Fabrizio Odorici, presidente del comitato ‘Ambiente e salute' di Bazzano e uno dei ‘consulenti tecnici' al lavoro sul ricorso - dall'annullamento del via libera arrivato dalla Provincia si evince che quel deposito ora non è più…
Giovedì 27 Gennaio 2011 15:32

“Sciopero generale subito!”

Bologna contro il modello Marchionne-Gelmini. Nell'anticipazione emiliana dello sciopero generale FIOM (che domani si estenderà in tutto il paese), cortei di studenti, precari e metalmeccanici paralizzano la città per poi congiungersi in piazza Maggiore; durante gli interventi dal palco di Landini e Camusso richiesto a gran voce lo sciopero generale, primo antidoto necessario contro l'attacco ai diritti e l'estensione generale della precarietà. Partono da due punti distinti; in Porta Saragozza i metalmeccanici della Fiom (giunti a Bologna da tutta la…
Martedì 25 Gennaio 2011 15:46

[verso il 27 gennaio] occupato il 38!

In vista del corteo del 27 gennaio, occupata la Facoltà di Lettere e Filosofia. La decisione arriva dopo una lunga assemblea in cui il movimento studentesco bolognese si è confrontato su come andare ad approcciare la giornata del 27 gennaio, quando ci sarà la tappa emiliano-romagnola dello sciopero generale lanciato dalla FIOM. La campagna LET'S STRIKE ha deciso di andare ad occupare, al termine dell'assemblea, gli spazi della facoltà in modo da renderli un centro permanente di iniziative in grado…
Azione comunicativa della campagna LET'S STRIKE in vista della giornata del 27 gennaio, in cui la città sarà bloccata da numerosi cortei organizzati dai metalmeccanici della Fiom e dalla componente studentesca. Obiettivo segnalare l'urgenza dello sciopero generale come risposta decisa all'attacco che Marchionne e Gelmini stanno portando ai diritti e al futuro di centinaia di migliaia di studenti,precari e operai. L'ingresso della sede Unicredit di via Rizzoli è stato bloccato per diverse decine di minuti da studenti medi ed universitari,…
Mercoledì 19 Gennaio 2011 10:36

..Jusqu'ici tout va bien

Appunti e direzioni nel terzo anno della crisi globale "Ca ne peut qu'aller mieux alors j'attends la fin de leur monde..."IAM – La Fin de leur Monde tratto da Univ-Aut.org   Complesso ed entusiasmante l'anno che si apre.Da un lato è difficile lasciare le immagini e le sensazioni delle intense settimane di lotta a Bologna e della grande rivolta di Roma del 14 Dicembre. Dall'altro c'è la grande tensione alla continuità, non scontata e tutta da immaginare e costruire, che…
Lunedì 17 Gennaio 2011 22:58

Piumazzo: nascono le sentinelle No Cave

Il 2011 sarà un anno, in prospettiva, di dure lotte per i comitati che si batto contro il piano di escavazione, e lo dimostrano già questi primi giorni dell'anno, con un duro attacco che il comitato "NO ALLE CAVE" di Piumazzo sta portando all'amministrazione comunale, sull'annosa questione dei controlli, rispetto a un residuo di escavazione (29.000 mc) del piano precedente. Grazie ad un indagine, l'ultima delle tante, all'interno del polo 12, sono state riscontrate diversi inadempimenti e in più è…
Dentro e oltre il 14 dicembre C'è un sentimento di preoccupazione e superba censura, un sentimento di sdegno, ancora quasi nascosto o a volte esplicito, che si aggira tra le pagine dei quotidiani, tra corsivi, lettere ed editoriali quando si parla dell'università e degli istituti superiori in lotta contro la riforma Gelmini e il governo Berlusconi. Dal Corsera al Foglio, da Repubblica al Giornale, tra pavidi tifosi di tribuna no-Gelmini, e accaniti coristi della curva Berlusconi, si fa largo l'aristocratica…
Pagina 4 di 4