a

 


Mercoledì 16 Ottobre 2013 14:37

Nuovo Blitz in Stazione Centrale a Bologna verso il 19o In primo piano

  • Stazione_CentraleOggi verso mezzogiorno decine di studenti e precari dei collettivi e dell' Asia – Usb si sono nuovamente recati in Stazione Centrale a Bologna. Un'altra volta hanno compiuto un blitz all'Ufficio Clienti di Trenitalia per ribadire che le condizioni imposte da questa ai precari, studenti, disoccupati che vogliono scendere a Roma a portare il loro legittimo dissenso alle politiche di austerità, sono e restano inaccettabili per il movimento.

     

    Non ci sono scusanti per Trenitalia che vorrebbe fare orecchie da mercante, strizzando l'occhio agli altri poteri forti, precettando di fatto la possibilità per tutt* di poter manifestare il 19 Ottobre a Roma chiedendo prezzi che tutto sono tranne che popolari.

    L'intenzione ribadita dai manifestanti è quella che, Trenitalia o non Trenitalia, in centinaia, migliaia, ci si darà appuntamento in Stazione alle 8 del mattino del 19 ottobre stesso, pagando il biglietto al prezzo equo di 15 euro Andata e Ritorno, non di più o non di meno. Durante il blitz i manifestanti hanno più volte ribadito la sintonia e la reciprocità con chi contemporaneamente a Roma stava portando la trattativa alla sede centrale di Trenitalia.

    Il gruppo ha poi percorso in corteo l'interno della Stazione, comunicando ai passanti le ragioni dell'iniziativa, sottolineando la complicità di Trenitalia alle politiche di austerità e precarietà del Governo, e invitando tutt* a venire a Roma il 19 ottobre recandosi alle 8 del mattino puntuali in Stazione Centrale.